4MacDay 2009
 4MacDay 2008
 4MacDay 2007
 4MacDay 2006
 4MacDay 2005
 4MacDay 2004
 4MacDay 2003
 4MacDay 2002
 4MacDay 2001
 4MacDay 2000
 4MacDay 1999
  4MacDay 1998
 4MacDay 1997
 4Pizzata 1996

 

18 Aprile 2005 Lo spirito del MacDay
Articolo di Roberto Rota

E' possibile ingrandire le immagini cliccandoci sopra

Anche quest'anno si torna a parlare di MacDay, una manifestazione che ormai è entrata nel cuore degli utenti Mac italiani. Organizzata da sempre da Stefano Stefani, nel corso degli anni quella che è nata come una pizzata bolognese o poco più è diventata un vero punto di incontro e di riferimento per tutta la comunità Mac italiana.

Molti lettori però sono Mac-user dell'ultima ora, e forse del MacDay ne hanno a malapena sentito parlare, o letto qualcosa sul web, vale la pena quindi di spendere due parole per un evento unico nel suo genere.

Non è una fiera commerciale, al MacDay non si vende nulla, anzi al massimo si rischia di tornarsene a casa con qualche gadget. Di sicuro si torna a casa con tanti amici in più.
Il MacDay da sempre ha avuto uno spirito particolare, e forse per questo che con Tevac ho sempre cercato di dare all'evento il maggior supporto e visibilità possibile, e personalmente anche tutto l'aiuto logistico.
Il MacDay nasce come pizzata bolognese, un evento molto particolare per quei tempi, quando Internet era cosa per pochi privilegiati e c'erano solo le BBS, Usenet e le mailing-list. Sono passati quasi dieci anni...
Poi l'incontro si è trasferito a Modena, sede storica per diversi anni, e dalla pizzata è diventato un evento lungo tutto un giorno. Un passaggio milanese e infin e eccoci alla seconda edizione che si tiene a Casalecchio di Reno.
In tutti questi anni il MacDay non ha perso però lo spirito della sua prima pizzata, ovvero di essere un momento di aggregazione per persone legate dalla stessa passione comune, i computer della Mela, una giornata dedicata a conoscersi e ritrovarsi, dopo un anno passato a chiacchierare tramite chat, forum, mailing-list etc.

Dalle prime pizzate, grazie soprattutto alla diffusione del web, sono aumentati e diversificati i gruppi locali di Mac-users, sono nati tante comunity attorno ai vari siti web di riferimento e sono aumentate anche le pizzate e le possibilità di incontro, ma il MacDay resta sempre il MacDay, dove non c'è un'unica comunità di riferimento ma dove piuttosto tutte si ritrovano e bisbocciano insieme. L'aumento dei partecipanti di anno in anno è la conferma di tutto questo.

Non serve conoscere qualcuno o essere in compagnia per andare al MacDay, basta iscriversi e arrivare fino a Casalecchio di Reno, la compagnia e il divertimento sono assicurati. Anche questo è il bello del MacDay. Ci si puo' andare per trovare gente con la propria passione, o per conoscere qualcuno con cui si ha chattato o di cui si ha letto sul web, oppure perché non si conosce nessun o che usi un Mac e si ha qualche problema da risolvere, un aiuto lo si trova sempre. All'ingresso viene consegnato un badge con il proprio nome, così è più facile riconoscere qualcuno in particolare e poterlo conoscere.

Per saperne di più sui Macday precedenti basta andare sul sito del Magic Apple Club e sfogliarsi le cronache di tutte le edizioni, ricche di foto che rendono bene l'idea di cosa sia questa manifestazione.
Nella stessa pagina trovate il programma della prossima edizione, che si tiene domenica 15 maggio. Per partecipare al MacDay del prossimo 15 maggio, e val bene la pena di ricordare che di evento gratuito e amatoriale si tratta, si deve andare su questa pagina di registrazione, mentre la lista dei partecipanti è aggiornata in tempo reale.
Se non sapevate cosa fosse il MacDay, e vi ho invogliati o anche solo incuriositi, beh il mio scopo è raggiunto. Se verrete sono sicuro che non avrete di che pentirvene, e che vorrete tornare anche alle prossime edizioni, come molti dei partecipanti fanno da anni ormai.

Home - MacDay - Eventi - Prove - Links - Promac

2001-2002 WebDesign by: Virtualsense