4Sblocco iPhone
 4Giochi Feral
 4BTmouseJR
 4BlueTooth
 4EyeTV
 4Momobay CX-2
 4MacReport
 4iBook
 4Masterizzatore LaCie
  4MaxFaces
  4Intuos
  4Intellimouse
  4iMac DV
  4Mac&Cell
  4DVD Codefree
  4PB Lombard
  4ORB 2.2GB

 

18 Novembre 1999  PowerBook e telefoni cellulari
Articolo di Gianluca Ricotti

In quasi tutti i film di spionaggio dell'ultima generazione si intravedono loschi o fantomatici personaggi sempre alle prese con computer portatili e telefoni cellulari. In altri ancora (vedi Indipendence Day), attuano connessioni improbabili tra PowerBook e astronavi aliene, forse anche gli alieni dipongono delle interfacce SCSI e dello stesso sistema operativo, forse non erano poi così tecnologicamente avanti.
Fatto sta che connettersi alla rete delle reti dalla spiaggia o sul treno fa tanto contenti gli utenti delle mele portatili, quanto un bimbo col suo bel leccalecca nuovo. Per motivi di lavoro ci siamo trovati ad attuare spesso collegamenti internet dai posti più disparati, alberghi, locande, bar etc. Chi viaggia spesso abbisogna di una connessione pratica ed indolore (per le tasche) con la quale poter scaricare in tutta tranquillità la posta o leggere le news. I PowerBook G3 dispongono di una porta infrarossi che dialoga con il protocollo IrDA, riconosciuto da molte periferiche come alcune stampanti e alcuni modelli di telefono cellulari. Non tutti i telefoni cellulari però dispongono di un modem interno da abbinare alla porta infrarossi, situazione che può confondere l'acquirente del telefono. Purtroppo i modelli di telefonini che racchiudono queste caratteristiche non sono molto economici, in genere la spesa minima è di 650.000 del Siemens IrDA fino ad un massimo di 1.500.000 del Nokia Communicator 9110. Gli altri modelli provati con successo sono il Nokia 8810 e l'Ericsson SH888, Nokia 8850 e 7110. I telefonini Ericsson della serie 6xx,7xx,8xx possono essere aggiunti di un modem infrarossi che si chiama DI27.

Dobbiamo ringraziare anticipatamente tutte quelle persone che direttamente e indirettamente hanno contribuito alla stesura di questo articolo.
Grazie a: Giampaolo Santarsiero ed Andreas Sturm, Claudio Zamagni, Attilio Gagliardi, PowerBook Evenue, Gabrio Rossi, Roberto Bertoldo, Andrea Grassi, Fabrizio Re Garbagnati e Franco Scuri, Mac Prof, Mario Cuccodoro.

  Lo scandalo Nokia

Quasi tutti questi telefoni vengono commercializzati con software esclusivamente Windows anche quando, nel caso specifico del Nokia 9110, vengono menzionati accordi tra Apple e Nokia. Infatti nonostante venga fornito un CD con apposita partizione HFS e dicitura Macintosh, non esiste alcun riferimento alla configurazione del telefono, ne tantomeno alla configurazione del sistema operativo Mac OS per la trasmissione e la ricezione di dati attraverso il modem interno del 9110.
E' assente anche lo script modem e la stringa di inizializzazione modem per macintosh rendendo inutile qualunque tentativo di connessione.
Oltremodo la Nokia dispone di un numero verde al quale porre quesiti, al quale risponde un operatore che 'scarica' l'utente Macintosh rimbalzandolo al servizio clienti Apple per la configurazione di tale connessione. Il bello è che questo modello di telefono costa un'occhio della testa, quasi 1.500.000 di lire mica bruscolini. Gli utenti Windows invece sono più fortunati oltre ad avere lo script per il modem (il minimo) possono usufruire di software per il download dei dati dal telefono, software per il backup, agenda elettronica sincronizzabile ed altre minuterie. Sul sito della Nokia rimane presente però la dicitura "è possibile utilizzare il Nokia 9110 con il PowerBook Apple" ma non sanno neache loro come! Vergogna! Per configurare il Nokia 9110 ed il Mac OS 9 ci sono volute un paio di ore ed una dose di buona volontà. Strano che la Nokia non sia stata in grado di farlo!

  Il Mac OS

Meno male che ci pensa la Apple anche se si dimentica di dirlo, lo script per il Nokia 8810 e l'Ericsson SH888 è presente nella versione 8.6 del sistema operativo, sotto le diciture Ericsson Infrared e Nokia Infrared, mentre per lo script relativo al 9110 dobbiamo aggiornarci alla versione Mac OS 9. Sul cd di M trovare gli script relativi ai telefoni cellulari nella cartellina Modem Script cellulari. Prima dell'avvento del Mac Os 8.6 dovevamo affidarci alla generosità di un illustre utente italiano tale Claudio Zamagni che con grande passione e infinita pazienza ha scritto lo script per il 9110 e la relativa stringa di inizializzazione che trovate nella cartellina Nokia 9000 nel file leggimi che accompagna lo script.

  Arriva Siemens

Tempo fa ci è capitato di leggere notizie riguardo il nuovo S25 della Siemens ed alla sua predisposizione, oltre che delle solite funzioni di segreteria, agenda, giochi etc alla connessione via IrDA con un modem interno. Il problema era la solita mancanza di script per Mac e relativi software. Insieme ad un collega americano abbiamo smanettato con lo script dell'Ericsson fino a farlo funzionare con il Siemens S25. Anche questo script lo potete scaricare direttamente da questo sito. A tutt'ora il Siemens S25 è il modello cellulare più economico che può essere utilizzato per la connessione IrDA con Macintosh. Bisogna aggiungere che Mac OS9 migliora le funzionalita della porta infrarossi del PB garantendo una migliore connessione con il telefono.


  Configurazione del sistema operativo

Per chi possiede il system 8.5 è necessario installare il MacPac 2, un pacchetto di sincronizzazione tra Mac e Palm Pilot che fa vedere al system la porta infrarossi come una normale seriale. Questo pacchetto non è gratis quindi diventa indispensabile acquistarlo insieme al Pilot, o farselo prestare da qualcuno che l'ha comprato. Il pacchetto installa delle estensioni che rendono visibile la porta IrDA anche a FreePPP, o qualunque applicativo come Zterm, ClarisWorks etc. Queste estensioni sono:

-IrDA Tool (Estensione IrDA2)
-IrDaLib (Estensione IrDA2)
-IrLanScannerPPC (Estensione IrDA2)
-SerialShimLib ver. 1.0f1c1

Una volta aperto il pannello Modem di Open Trasport selezioniamo Infrared Port sotto la voce modem, ricordandoci di tenere selezionato Ignore Dial tone. La stringa di inizializzazione è la banalissima AT&F.
Nel caso volessimo utilizzare Virtual PC dovremo seguire i passi suggeriti da Giampaolo Santarsiero, pena il non funzionamento della connessione via IrDA:

- Aprire il Pannello di Controllo e selezionare il controllo Infrarossi.
- Attendere il primo "aggancio" alla periferica.
- Lanciare VirtualPC.
- Aprire le preferenze e settare la COM1 o COM2 collegandola al device "Infrared".
- Selezionare il flag "Non Modem Device", attivandolo.
- Non installare MAI il supporto a Infrarossi di Microsoft. (pena un conflitto di risorse ed un blocco dell'intero sistema)
- Selezionare l'icona Sistema (o System) dal Pannello di Controllo di Win9x.
- Selezionare tra la lista dei devices le porte COM e LPT1.
- Cliccare sulle proprieta' della porta.
- Settare la velocita' di comunicazione appropriata. (nel caso di modem GSM, 9600max)

Per i successivi utilizzi bisogna SEMPRE aprire il controllo Infrared dal Pannello di Controllo di MacOS.
E' assolutamente consigliato l'aggiornamento di Virtual PC alla release 3 dove e' stato corretto un bug proprio sulle seriali, quindi anche sulla gestione della porta IrDA.

  Con Mac OS 8.6 e con Mac OS 9.0

Chi utilizza queste versioni del system si troverà avvantaggiato in quanto, il system stesso, è stato predisposto per la connessione IrDA. Apriamo il pannello Modem e selezioniamo "Porta Infrarossi" o "Infrared Port" (dipende se il system è italiano o inglese, a volte il system italiano ha dei problemi con la porta Infrarossi, meglio quello Inglese). Mettiamo l'altoparlante in Off e la chiamata su Toni o Tones. Clicchiamo "Ignora segnale" di linea o "Ignore Dial Tone". Il telefono deve stare ad una distanza massima di 30cm con la porta infrarossi posizionata di fronte a quella del PB. Sul telefono dovremo selezionare la porta infrarossi dall'apposito menù. Per verificare che il telefono sia visibile al PB apriamo il pannello di controllo "Infrarossi" o "Infrared", dopo breve apparirà il nome del telefono sul pannello che mostrerà anche l'avvenuta connessione durante la chiamata. Ricordiamoci però che la trasmissione avviene ad una velocità estremamente bassa, circa 9600 baud, quindi utile soltanto al download della posta, evitiamo di utilizzarlo per navigare. In alcuni casi il cambiamento di campo del telefono interromperà la linea e quindi la connessione.
Questo tipo di connessione può essere utilizzata anche per mandare o ricevere Fax dovremo richiedere però la possibilità di ricezione dati al gestore del contratto cellulare. I nuovi contratti Omnitel 0349 dispongono della funsione mandata dati in automatico e richiedono la ricezione tramite l'utilizzo della carta servizi. Non avremo bisogno di questa carta se utilizziamo il cellulare soltanto per connetterci al provider. Il costo della connessione è in base alla tariffa su telefonia fissa del piano telefonico. Inoltre possiamo utilizzare anche una carta ricaricabile.
Se siamo intenzionati alla connessione con FreePPP possiamo selezionare la porta Infrared nel setup del modem e mettere una stringa generica di inizializzazione, dopo la negoziazione saremo subito online.

  Configurazione pannelli di controllo

Configurazione con Open Transport:
Installiamo completamente Open Transport in modo da avere 3 pannelli di controllo. Il primo pannello di controllo sarà Modem da configurarsi come descritto sopra, PPP dove dovremo inserire il numero di telefono (comprensivo di prefisso) il nosto User ID e la Password. Nella versione del system 8.6 e 9 questo pannello si chiama Remote Access. Il terzo pannello sarà TCP/IP dove dovremo selezionare PPP nella connessione e usa il server DCHP dove dovremo inserire le neccessarie soluzioni.

Configurazione con FreePPP:
Se stiamo utilizzando FreePPP dovremo disabilitare Open Transport dal pannello gestione estensioni, avremo a disposizione due pannelli di controllo, uno FreePPP che racchiude Modem e PPP, nel quale indicheremo dove si trova il modem creando una configurazione modem dall'opzione modems-new al quale succederà una finestra per la configurazione del modem. Inseriamo nel primo campo il nome del modem in questo caso Infrared Modem, selezioniamo la porta Infrared, poi la velocità di connessione a 9600, il flow control su CTS & RTS (DRT), e dial tipe su Tone. Per la stringa possiamo lasciare la generica AT&F oppure selezionare autodetect. Ricordiamoci di tenere attivate le estensioni IrDALib, IrDATools, IrlanScannerPPC ed il pannello di controllo Infrared. Pena la non selezione della porta Infrared nella scelta del modem. Configuramo poi il resto del FreePPP setup come al solito per la connessione normale con il modem del PowerBook!
Una volta configurato tutto a dovere avviciniamo il telefono alla porta IrDA del Mac e con il Pannello controllo Infrared verifichiamo che si vedano. Apriamo ora FreePPP setup ed avviamo la connessione. Se la connessione avviene avremo due led rossi in collegamento nella finestra del pannello controllo infrared. Se si verificano degli errori nella connessione assicuriamoci che il telefono sia correttamente impostato.
Se utilizziamo i telefoni Nokia ci troveremo più a nostro agio con Open Trasport ed il system in Inglese, per cause ancora da appurare si configurano in un'attimo senza dare problemi, il sistema italiano a volte non fa vedere il pannello infrared nell'accesso pannello di controllo dal menu mela. Questo tipo di connessioni richiede sempre un po di pratica e di tempo per poter essere configurate alla perfezione. L'esperimento è stato eseguito con successo su un PB G3 233 e telefono Siemens S25 e con un PB Lombard 400 e telefono Nokia 9110.

Configurazione del 9110:
Nella configurazione del 9110 andiamo nel menu connessione infrarossi ed attiviamo la connessione premendo su attiva, comparirà la scritta disattiva per disattivare la connessione, dopodichè chiudiamo il telefono ed appoggiamolo dietro al Mac ricordando che la sua IrDA si trova sul fondo vicino alla presa per l'alimentazione.

Configurazione del Siemens S25:
Premere Menu ed andare su Impostazioni, sciegliere Modo Fax/Dati ed attivare la porta IrDA. Ricordasi di disabilitare l'avviso a bip che ci avverte del trascorrere dei minuti durante una connessione, avvenimento che disabilita temporaneamente la connessione dati. Con OT abbiamo incontrato problemi di instabilità nella connessione che decade dopo pochi minuti, mentre FreePPP si connette e la mantiene per lungo tempo.

Provider:
I provider utilizzati per la connessione sono stati Tiscali, Tin e Flashnet che mantengono una buona velocita sui 9600 baud, circa 1k/sec quando dice bene. Ricordiamo che durante gli spostamente ci potrebbero essere dei cambi di banda che interrompono la connessione con il provider.

Invio Fax&Dati:
Abbiamo provato ad inviare fax con il PowerBook ed un telefono cellulare attraverso l'utilizzo della connessione IrDA. I risultati non sono splendidi ma si può sempre tentare. Il sistema GSM consente una velocità di trasferimento di 9600 baud attraverso il protocollo TCP/IP. Se utilizziamo Apple Telecom per la trasmissione e la ricezione dei Fax bisogna ricordasi di attivare sistema GSM che è di 9600 bits/sec, ovvero un trasfer rate di circa 960 byte/sec con il protocollo TCP/IP che usa alcuni bits per conto suo).
In questo ambito ci occuperemo del primo aspetto.
Nel caso siate fra coloro che usano Apple Telecom come software per faxes vi ricordo che dovete attivare la ricezione automatica (il selettore verde in alto a destra dell'Apple Fax) prima di inserire la PC Card Modem. Così facendo Apple Fax riconosce la PC Card ed invia due brevi segnali a confermare l'avvenuto riconoscimento.
Con FaxSTF dovete semplicemente configurare il tipo di modem nelle preferenze selezionando un modello che sia compatibile con la vostra scheda. Sempre riguardo all'invio di faxes, con alcuni modelli di PC Card ho constatato che è molto importante inserire nella stringa di inizializzazione del modem il comando: AT+CBST=7,0,1 (controllate sul manuale se la stessa stringa è valida anche per il vostro modello). Questo comando trasferisce alla rete GSM la gestione del controllo dell'errore di trasmissione/invio, rendendolo molto più efficace e sicuro (anche se la trasmissione sarà un poco più lenta). In questo modo sarete più tranquilli che il fax inviato sia assolutamente identico all'originale, senza salti di riga o altri problemi. Questo è fondamentale quando si inviano tabelle di dati, etc...dove il ricevente può anche non accorgersi di eventuali salti di riga (inconveniente che a volte capita con l'invio via GSM), con gravi possibili conseguenze.
Per inserire la stringa sopra descritta (oppure quella che il vostro manuale indica in alternativa) se usate FaxSTF inserite la stringa aggiungendola nel campo apposito nelle preferenze "Fax Modem", se usate Apple Telecom ed Apple Serial Modem potete crearvi un CCL che contenga il comando (soluzione un poco complessa) o, molto più velocemente, utilizzare un piccolo pannello di controllo chiamato "Connessione GSM" o "GSM connection" (nella versione ita o USA) che vi permette di inserire manualmente una stringa di comandi AT, memorizzandola per un uso continuativo. Questo pannello era parte del glorioso "GSM Connection kit" e non è più necessario per realizzare una connessione via GSM, ma io lo uso ancora quando utilizzo Apple Telecom proprio per la possibiltà che offre di inserire comandi AT aggiuntivi, altrimenti di difficile realizzazione usando Apple Fax di Apple Telecom.
Il pannello è compatibile con i sistemi dal 7.6 all' 8.5 (personalmente provato), ma richiede ed è utilizzabile solo in combinazione
con Apple Serial Modem (così come anche il pacchetto Apple Telecom).

  Curiosità

-Non è possibile utilizzare i telefoni Nokia 6110 e 6150 anche se dispongono di una porta Infrarossi non hanno il modem interno in grado di comunicare a pieno standard IrDA e quindi inutilizzabili direttamente su Mac, dovremo usare Virtual PC.
-Per lavorare con il Nokia Communicator 9000 e 9110 dovremo utilizzare lo script di Claudio Zamagni e selezionarlo dal pannello modem o se usiamo Mac OS 9 è sufficiente utilizzare Nokia Infrared.

  A proposito di Siemens

Uno speciale plauso va al signor Marco Capelli del servizio clienti Siemens che ha avuto la compiacenza di rispondere alla nostra richiesta di aiuto, dandoci anche i suggerimenti per la connessione via IrDA tra PowerBook Macintosh e Siemens S25! Peccato che non esista il modem script Pilot S25 nel sottomenù ma apprezziamo l'interessamento e la buona volontà, segno comunque di una dose di professionalità che manca sicurmente al servizio clienti Nokia.
Riportiamo di seguito la risposta così come è!
Gentile Cliente,
Sebbene la SIEMENS non offra una garanzia ufficiale di compatibilita' con I prodotti Macintosh, in quanto non esistono accordi tra le due compagnie, dalle informazioni in mio possesso so per certo che molti utenti Mcintosh usano senza problemi un S25 in abbinamento ai loro portatili.
Le informazioni che le allego dovrebbero aiutarla ad effettuare il collegamento:

1. Il MAC deve avere una porta a raggi infrarossi standard IrDA (Versione 8.6 o superiore del sistema operativo MAC OS)
2. Attivare la porta infrarossi, selezionare MODEM ed ACCESSO REMOTO
3. Alla voce MODEM selezionare "PORTA INFRAROSSI" nel sottomenù "CONNESSIONE"
4. Scegliere il PILOT S25 nel sottomenù MODEM
5. Cliccare su IGNORA TONI/SUONERIA
6. Quindi procedere come per una normale connessione internet, inserendo I parametri richiesti in ACCESSO REMOTO e cliccando su connetti.

Cordiali Saluti
SERVIZIO CLIENTI SIEMENS
TEL 02 69893691

Home - MacDay - Eventi - Prove - Links - Promac

2001-2002 WebDesign by: Virtualsense